Volontario

VinylPlus è il nuovo Impegno Volontario decennale dell’industria europea del PVC.

VinylPlus® si basa sui risultati del programma di Vinyl 2010 e considera i prossimi passi necessari ad affrontare le sfide della sostenibilità del PVC. L’area interessata dal programma è quella dell’Europa dei 27 più Svizzera e Norvegia.

Il programma VinylPlus è stato sviluppato coinvolgendo l’industria in workshop interni e con un processo di dialogo trasparente con gli stakeholders. Per lo sviluppo sostenibile del PVC sono state identificate cinque sfide chiave, e una serie di principi su cui impostare il lavoro. Le prime quattro sfide sono di natura tecnica, mentre la quinta riguarda il far crescere la consapevolezza e la comprensione dell’importanza dello sviluppo sostenibile. Ciascuna di queste sfide si basa sul “System Conditions for a Sustanable Society” di The Natural Step.

Scarica l’Impegno Volontario

Gli obiettivi dell’Impegno Volontario


SFIDA 1. Gestione controllata del ciclo di vita:Lavoreremo per un utilizzo più efficiente e per il controllo del PVC in tutte le fasi del suo ciclo di vita.”

Obiettivi

  1. Riciclo di 800.000 tonnellate di PVC all’anno entro il 2020. > in corso
  2. Definizione esatta e metodologia di reporting disponibili entro la fine del 2011. > raggiunto
  3. Sviluppo ed utilizzo di tecnologie innovative per il riciclo di 100.000 tonnellate all’anno di applicazioni in PVC difficili da riciclare (comprese nell’obiettivo complessivo di 800.000 tonnellate/anno) entro il 2020. > cancellato[1]
  4. Affrontare il problema dei legacy additives (additivi contenuti nelle vecchie applicazioni) e fornire un rapport sullo stato dell’arte in ciascun Bilancio annuale di VinylPlus. > in corso

[1] Nonostante l’obiettivo sia stato cancellato (vedi p. 12 del Bilancio 2017 di VinylPlus), VinylPlus proseguirà gli sforzi per trovare soluzioni tecnicamente ed economicamente valide per i rifiuti in PVC difficili da riciclare


SFIDA 2. Emissioni di organoclorurati:Contribuiremo ad assicurare che i composti organici persistenti non si accumulino in natura e che altre emissioni vengano ridotte.”

Obiettivi

  1. Coinvolgimento degli stakeholder esterni nella discussione sulle emissioni di organoclorurati nel corso del > raggiunto
  2. Sviluppo di un piano mirato ad affrontare le preoccupazioni degli stakeholder sulle emissioni di organoclorurati entro la fine del 2012. > raggiunto
  3. Conformità ai Codici di Autoregolamentazione per la resina in PVC entro il primo trimestre del 2012. > parzialmente raggiunto
    3a
    Piena conformità entro il 2020.
  4. Valutazione di rischio per il trasporto delle principali materie prime, e in particolare del CVM, entro la fine del 2013. > raggiunto nel 2015
  5. Obiettivo di zero incidenti con emissioni di CVM durante il trasporto nei prossimi 10 anni. > in corso

SFIDA 3. Uso sostenibile degli additivi: “Rivedremo l’utilizzo degli additivi del PVC e muoveremo verso sistemi di additivazione più sostenibili.”

Obiettivi

  1. Sostituzione del piombo (Pb) nell’UE-27 entro il 2015 (estesa all’UE-28 nel 2014). > raggiunto
  2. Definizione di solidi criteri per un “utilizzo sostenibile degli additivi” e rapporto sullo stato del progetto entro la fine del 2012. > raggiunto nel 2014
  3. Validazione dei solidi criteri per un “utilizzo sostenibile degli additivi” congiuntamente con gli utilizzatori a valle, e rapporto sullo stato del progetto entro la fine del 2014. > parzialmente raggiunto
    3a
    Sviluppo di una metodologia per la scelta sostenibile degli additivi per i profili. > raggiunto
    3b
    Sviluppo di una metodologia per la scelta sostenibile degli additivi per applicazioni flessibili. > in corso
    3c
    Sviluppo di una metodologia quadro sistematica che prenda in considerazione il concetto di PEF dell’UE. > raggiunto
  4. Invito a partecipare all’iniziativa “additivi sostenibili” esteso ad altri produttori di additivi per PVC e agli utilizzatori a valle. > in corso

SFIDA 4. Utilizzo sostenibile dell’energia e delle materie prime:Contribuiremo alla minimizzazione dell’impatto sul clima attraverso la riduzione dell’uso di energia e di materie prime, cercando possibilmente di passare a risorse rinnovabili e promuovendo l’innovazione sostenibile.”

Obiettivi

  1. Costituzione di una Task Force Energia Sostenibile entro la fine del 2011. > raggiunto
  2. Riduzione degli specifici consumi di energia da parte dei produttori di resina con l’obiettivo di una riduzione del 20% entro il 2020. > in corso
  3. Definizione di specifici obiettivi di riduzione di energia per i trasformatori entro la fine del 2012. > parzialmente raggiunto[2]
    3a I trasformatori di PVC riporteranno i loro progressi in termini di efficienza energetica di anno in anno. > in corso
  4. Raccomandazione da parte della Task Force Efficienza Energetica di criteri adatti a misurare l’impronta ambientale entro la fine del 2014. > posticipato (in attesa dei risultati della fase pilota del PEF UE)
  5. Costituzione della Task Force Materiali Rinnovabili entro la fine del 1° trimestre 2012. > raggiunto
  6. Status Report sui lavori della Task Force Materiali Rinnovabili entro la fine del 2012. > raggiunto + esteso
    6a
    Aggiornamento dello Status Report entro la fine del 2020.

[2] I trasformatori si stanno impegnando per migliorare la loro efficienza energetica. Tuttavia, a causa della complessità e della varietà delle operazioni nei settori di trasformazioni, un obiettivo generale avrebbe poco senso, così come non avrebbero senso obiettivi per molti dei sotto-settori


SFIDA 5. Consapevolezza della sostenibilità:Continueremo a costruire la consapevolezza della sostenibilità lungo la filiera – coinvolgendo gli stakeholder interni ed esterni all’industria – per accelerare la soluzione delle nostre sfide per la sostenibilità.”

Obiettivi

  1. Portale VinylPlus online entro l’estate 2011. > raggiunto
  2. Costituzione entro la fine del 2011 di un Comitato di Controllo VinylPlus, che si riunirà almeno due volte l’anno. > raggiunto + in corso
  3. Un VinylPlus Membership Certificate sarà lanciato entro la fine del 2011. > raggiunto
  4. Un Bilancio di VinylPlus, pubblico e certificato da enti indipendenti, sarà pubblicato annualmente e promosso proattivamente presso i più importanti stakeholder. La prima edizione sarà pubblicata nel 2012. > raggiunto + in corso
  5. Un incontro annuale con gli stakeholder verrà organizzato a partire dal 2012. > raggiunto + in corso
  6. Un marchio di prodotto di VinylPlus sarà lanciato entro la fine del 2012. > lancio raggiunto nel 2014; implementazione in corso
  7. ECVM avrà un ruolo attivo nella promozione di VinylPlus con le associazioni internazionali dell’industria del PVC di tutto il mondo. > in corso
  8. ESPA promuoverà attivamente i principi di sostenibilità di VinylPlus nei mercati al di fuori dell’UE-28. > in corso
  9. VinylPlus aumenterà il numero dei partecipanti del 20% rispetto al 2010 entro il 2013. > non raggiunto[3]
  10. VinylPlus approccerà cinque grandi marchi entro la fine del 2013. > parzialmente raggiunto + in corso
  11. Una revisione dei progressi compiuti nella globalizzazione dell’approccio sarà effettuata entro la fine del 2015. > raggiunto
  12. Un impegno per il dialogo sociale approvato dal Comitato per il Dialogo Sociale Settoriale della Chimica Europea sarà incluso nel programma di VinylPlus entro la fine del 2016. > raggiunto + in corso

[3] Nonostante l’obiettivo non sia stato raggiunto nel 2013, VinylPlus ha continuato e continuerà a lavorare per aumentare il numero dei partecipanti al programma