VinylPlus, committed to sustainable development

VinylPlus, committed to sustainable development

VinylPlus® è l’Impegno Volontario per lo sviluppo sostenibile dell’industria europea del PVC. Il programma è stato avviato 17 anni fa e sviluppato attraverso il dialogo con gli stakeholder, tra cui industria, ONG, regolatori, rappresentanti della società civile e utilizzatori di PVC. Sono state identificate cinque sfide chiave per il PVC sulla base di The Natural Step System Conditions for a Sustainable Society. L’ambito regionale del programma è l’UE-28 più Norvegia e Svizzera.

Il programma VinylPlus si è impegnato a creare consapevolezza sui benefici della sostenibilità in tutta la filiera e tra gli stakeholder sia all’interno che all’esterno dell’industria.

VinylPlus rappresenta la filiera europea del PVC e riunisce le aziende coinvolte in tutte le diverse fasi del ciclo di vita del PVC, dalla produzione di PVC vergine, ai produttori di finestre in PVC e di innumerevoli altre applicazioni, fino ai riciclatori.

Le 4 associazioni fondatrici di VinylPlus sono:

Associazione Europea dei Produttori di PVC, (ECVM), che rappresenta i sei principali produttori europei di resina PVC, che rappresentano circa il 75% della produzione dell’UE. Queste aziende operano in circa 40 stabilimenti distribuiti su 23 siti e danno lavoro a 7.000 persone.

Associazione Europea dei Trasformatori di Materie Plastiche, (EuPC), un’associazione che rappresenta quasi 50.000 aziende, che producono oltre 45 milioni di tonnellate di prodotti in plastica ogni anno e impiega circa 1,3 milioni di persone.

Associazione Europea dei Produttori di Stabilizzanti, (ESPA), che rappresenta 10 società che producono oltre il 95% degli stabilizzanti venduti in Europa e impiega direttamente più di 2.000 persone nell’UE.

Associazione Europea dei Produttori di Plastificanti, che rappresenta gli otto principali produttori europei di plastificanti e intermedi eimpiega circa 1.200 persone.

Attraverso l’iniziativa VinylPlus, l’industria europea del PVC mira a:

  • Riciclare 800.000 tonnellate di PVC all’anno entro il 2020
  • Valutare il rischio del trasporto delle principali materie prime, in particolare il CVM
  • Raggiungere l’obiettivo di zero incidenti con rilascio di CVM durante il trasporto nei prossimi dieci anni·
  • Come parte del programma VinylPlus, l’industria europea del PVC ha completamente sostituito il cadmio (2001)
  • Completato la sostituzione degli stabilizzatori a base di piombo nell’UE-28 entro la fine del 2015
  • Lavorare allo sviluppo di solidi criteri per l’uso sostenibile degli additivi,
  • Ridurre le emissioni di gas serra (GHG) e il consumo di energia e risorse lungo l’intera catena di produzione, ottimizzando i processi di produzione e stimolando e facilitando il riciclo
  • Ridurre consumo energetico specifico dei produttori di resina, con l’obiettivo del -20% entro il 2020
  • Costruire la consapevolezza della sostenibilità lungo la filiera del PVC e tra gli stakeholder.

L’Impegno Volontario VinylPlus è stato incluso nel Registry of Commitments di Rio+20 nel 2012. Dal 2013, VinylPlus è membro della Green Industry Platform, la partnership globale di alto livello e multi-stakeholder promossa dall’Organizzazione per lo Sviluppo Industriale delle Nazioni Unite (UNIDO) e dal Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP). VinylPlus è ora registrato come una partnership SMART sulla piattaforma dell’ONU delle Partnership per gli SDG.

Ulteriori informazioni sono disponibili su: www.vinylplus.eu.